Atene

La Capitale della Grecia, Atene, è una meta turistica dal fascino davvero sorprendente. Oltre alla sua storia e alla sua cultura, la città offre tanti spunti di viaggio, perfetti per trasformare una vacanza in Grecia in un viaggio indimenticabile.

Se volete qualche dritta su cosa fare e cosa vedere ad Atene, seguite i nostri consigli di viaggio. Ma iniziamo il nostro excursus dall’analisi della condizione climatica annuale della città, in modo da scegliere, innanzitutto, il periodo migliore per visitare Atene.

Qual è il periodo migliore per visitare Atene?

Atene, come tutta la Grecia, gode di un clima mite , di tipo mediterraneo. Le temperature non sono troppo basse neanche in Inverno: tra Gennaio e Marzo il termometro non scende mai sotto i 5°C, con massime tra i 12°C e i 16°C. Da Aprile e Maggio il termometro inizia a segnare temperature più elevate, tra i 9°C e 26°C.

Giugno, Luglio ed Agosto fanno registrare dei picchi della colonnina di mercurio verso l’alto: a Giugno le temperature si assestano tra i 18°C e i 31°C, a Luglio tra i 20°C e i 33°C e ad Agosto tra i 21°C e i 34°C.

Nei mesi successivi il clima inizia a farsi meno caldo, con i 17°C-29°C di Settembre, i 13°C-23°C di Ottobre e i 9°C-18°C di Novembre. Infine a Dicembre, il mese che apre all’arrivo dell’Inverno, le temperature scendono di nuovo a 6°C di minima e 14°C di massima.

Detto ciò è facile capire che Atene può essere visitata praticamente tutto l’anno. Il periodo migliore in assoluto per visitare la Capitale greca è la Primavera, quando non fa troppo caldo ma il sole è quasi sempre presente. In Estate, infatti, le temperature possono salire molto e chi non è abituato a sopportare picchi di 35°C-40°C potrebbe avere problemi, come insolazioni e colpi di calore.

In Estate c’è anche il Meltemi, un vento caldo che colpisce Atene tra Luglio e Settembre e che potrebbe complicare la situazione.

Anche l’Autunno e l’Inverno sono buoni periodi per visitare Atene: non è mai troppo freddo e i prezzi in queste stagioni sono più bassi. Il Natale in Grecia è caratterizzato da un’atmosfera particolare, quindi potete approfittare per una fuga romantica ad Atene tra Natale e Capodanno. Non sperate, però, di trovare la neve perché è molto rara!

Cosa fare e cosa vedere ad Atene

La prima attrazione turistica di Atene da citare tra le cose da fare e da vedere è, come ovvio, l’Acropoli. L’Acropoli di Atene è una vera meraviglia, posizionata come è su uno sperone roccioso, in modo da sovrastare tutta la valle e la città sottostante. L’Acropoli è il simbolo di ciò che Atene fu nel passato: il cuore della Filosofia, della Cultura e della Letteratura, ma anche un vero gioiello dell’Arte e dell’Architettura antica.Tutta la grandezza è la maestosità della civiltà greca antica è rispecchiato ancora oggi nell’Acropoli, il più grande complesso architettonico ed artistico pervenuto sino a noi di questa straordinaria civiltà passata.

Acropoli di Atene

Foto CC-BY-SA di LennieZ

Il secondo step per immergersi nella storia della Grecia antica è l’Agorà. Questo era in passato il centro nevralgico della vita economica, amministrativa e politica di Atene. Una curiosità: proprio nell’Agorà il filosofo greco Socrate, oggi considerato una figura fondamentale della Cultura e della Filosofia mondiale, fu condannato a morte nel 399 a. C.: lo accusarono di aver corrotto la gioventù con le sue idee e le sue parole!

Una sosta praticamente dovuta è quella in Piazza Syntagma, la piazza principale e più famosa della città. La ragione è semplice: è qui che i turisti possono assistere al tradizionale cambio della guardia con i militari in gonnella e zoccoli. Assolutamente da non perdere durante un viaggio a Atene!

Syntagma - Atene

Foto CC-BY-SA di A.Savin

Proseguite, poi, verso la zona della Plaka. Qui troverete negozietti, ristorantini e scorci caratteristici. Dalla Plaka potete anche godere di una veduta affascinante dell’Acropoli, con uno scorcio meritevole di una foto ricordo sul lato del tempio della Cariatidi.

Plaka - Atene

Foto Pubblico dominio di JFKennedy

La Grecia non poteva non ospitare uno dei musei più importanti del mondo dedicato all’Archeologia: stiamo parlando del Museo Archeologico Nazionale di Atene, una vera perla per gli appassionati di questa branca dell’Arte, ma anche per chi vuole conoscere meglio non solo la cultura greca, ma quella mondiale. L’Architettura greca ha, infatti, influenzato non solo quella romana ma quella di quasi tutti i Paesi Europei e Asiatici. Il Museo di Atene è diviso in 3 aree: una dedicata alla storia della Grecia a partire dalla preistoria; una dedicata alla Scultura; ed una dedicata all’immensa e meravigliosa collezione di ceramiche.

Se non siete ancora stanchi e volete ammirare tutta la città di Atene dall’alto, la panoramica più suggestiva è quella offerta dal monte Likabettus: salendo su questa altura potrete vedere dall’alto tutta la città, che vi sembrerà enorme e coloratissima.

Se volete assaporare la vita notturna della Grecia al suo meglio non tralasciate di partecipare alle serate del Bouzoukia. Ragazze avvenenti che ballano sensuali al ritmo del Tsifteteli, cioè la danza del ventre greca; uomini che tirano sul palco fiori e ballano in cerchio lo Zebetiko; artisti e musicisti famosi che si esibiscono ogni sera sul palco tra il delirio dei fan: questo è solo una piccola parte di ciò che potete aspettarvi dal Bouzoukia. Assolutamente da provare!

Atene è anche famosa per il suo mercatino delle pulci: se volete portare a casa qualche souvenir particolar non dimenticate di inserire questo mercatino nel vostro itinerario di viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *