Le Isole

La Grecia presenta un territorio molto variegato e complesso dal punto di vista geografico. All’interno dei suoi confini il Paese abbraccia sia una parte continentale e peninsulare che una parte isolana. Quest’ultima è suddivisa in diversi arcipelaghi che a loro volta raggruppano isole di varie dimensioni, alcune abitate ed altre disabitate.

– La Grecia ionica. Le Isole Ionie si trovano nella parte più occidentale della Grecia e sono caratterizzate da una natura quasi incontaminata, da architetture delicate ed essenziali, e da un mare da cartolina. La Grecia ionica comprende 7 isole maggiori: Corfù, Passo, Lefkàda, Itaca, Cefalonia, Zante, Cerigo;  e isole minori: Meganisi (che comprende amministrativamente l’isola di Skorpios), Antipasso, Sfacteria, Cervi e Cerigotto. Di seguiro un breve cenno alle più belle o interessanti:

Lefkada, è un’ isola verdeggiante e montuosa che si caratterizza per la sua autenticità e la sua bellezza naturalistica incontaminata. Bellissime spiagge con sabbia o con ciottoli si trovano sulla fascia costiera dell’isola e offrono le loro acque cristalline e l’ ombra fresca dei molti alberi che la costeggiano.

Skorpios è un’isola privata di proprietà della famiglia Onassis, che in questa isola visse i suoi momenti fortunati, ma anche le storiche sciagure. L’isola divenne famosa a partire dagli anni ’60, quando personaggi di spicco del jet set internazionale impararono a conoscerla, amarla e frequentarla invitati in loco dal noto armatore, che proprio sull’isola era solito trascorrere lunghe vacanza con l’allora moglie Jaqueline Kennedy. Skorpios, purtroppo non è visitabile, è però possibile fare il bagno nelle sue acque incontaminate, imbarcandosi in una delle numerose crociere che partono giornalmente dalla città di Nidri e che fanno scalo in tutte le isolette nei dintorni di Lefkada.

Cefalonia, è invece la sesta più grande isola della Grecia e la più grande isola nel Mare Ionio. Ricca di boschi, l’isola è rinomata per la presenza del pino nero di Cefalonia. Tra le sye principali attrazioni turistiche: le grotte di Drakena e le Katavothres, canali sotterranei naturali, ad Argostoli.

Meganissi, è una piccola isola che deve le sue fortune alla vicinanza con l’isola di Skorpios. Ammirata dall’alto, assume le sembianze di una grande mezzaluna, immersa in un cielo dai colori vibranti che sfumano dal blu intenso al turchese. A rendere selvaggia e sublime questa visione concorrono i profili frastagliati dell’isola, incisi in profondità da grotte naturali, antri misteriosi e calette affascinanti.

Itaca, è un’isola frastagliata e montuosa quanto basta per distinguersi come uno dei luoghi più piacevoli e panoramici dai quali contemplare il blu del mar Jonio e le gradevoli sagome delle isole vicine e della Grecia continentale.

Zante, è nota per il suo bellissimo ambiente naturale, che comprende il Parco Nazionale Marino di Zante, le incantevoli spiagge ed un paesaggio lussureggiante che raramente è proprio di un’isola greca.

– Le isole del Golfo Saronico. Si tratta della località più amata dagli Ateniesi (è vicina alla Capitale) per le loro gite fuori porta in estate e nei fine settimana. Queste isole sono tutte di origine vulcanica e sono facilmente raggiungibili dalla zona del Pireo. Le più belle sono Idra, Spetses, Poros, Egina e Salamina.

Salamina

Foto Pubblico dominio di Papatrexas

Idra è la più bella e la più cosmopolita del Mediterraneo. È divenuta negli anni un centro turistico di rilievo per via della sua speciale architettura, i paesaggi, l’alto interesse storico, le numerose esposizioni artistiche e la vicinanza ad Atene.

Spetzes, tra le più belle del Golfo, concilia la bellezza delle sue spiagge a quella delle sue acque cristalline ci un colore azzurro intenso. Vanta un affascinante e variopinto capoluogo composto da case dipinte di bianco; un forte patrimonio storico e un panorama naturalistico composto principalmente da bellissimi alberi di pino.

Poros è un’isola vulcanica che sfrutta la sua breve distanza da Atene. I greci la prediligono come meta turistica per i propri fine settimana, mentre i turisti ne apprezzano le bellissime spiagge sabbiose e i suoi siti archeologici.

Egina, l’isola più facilmente accessibile, famosa oltre che per la qualità dei pistacchi, per i suioi bellissimi paesaggi, i suoi affascinanti villaggi e porti, alcune spiagge sabbiose, un’eccitante vita notturna e un ricco patrimonio archeologico…

– Le Sporadi. Situate al largo delle coste della Tessaglia, prendono il nome dalla loro posizione geografica: “Sporadi” significa “disperse”. Questa caratteristica fa intuire che queste isole sono praticamente intatte: il mare in queste zone è davvero meraviglioso. Delle Sporadi fanno parte, tra le altre, le isole di Skiathos, di Alonissos e di Skyros.

Skiathos considerata l’isola del divertimento vanta ben 70 spiagge, in prevalenza sabbiose, che si insinuano tra la ricchissima vegetazione di pini e ulivi delle sue colline boscose. La maggior parte di esse sono concentrate nella zona ovest dell’isola, invece alcune di quelle orientali sono raggiungibili solamente in barca e tutte da scoprire.

Alonissos, la più tranquilla dell’arcipelago ancora lontana dal turismo di massa. Una natura rigogliosa e spettacolare, fatta di grandi pinete e punteggiata di querce ed arbusti da macchia mediterranea, accoglie i suoi ospiti rivelando spiagge di grande bellezza.

Skyros è un’isola tranquilla al pari di Alonissos. La vita notturna è praticamente assente ma vanta un bel patrimonio artistico: il suo meraviglioso capoluogo presenta mura veneziane quasi intatte ed il museo archeologico è assolutamente da visitare. Le spiagge sono per lo più caratterizzate da sabbia finissima e sono concentrate nel versante settentrionale dell’isola.

– Le Cicladi. Le Cicladi sono un’ottima soluzione per i viaggiatori che vogliono godere del sole e del mare greco tutto l’anno: anche gli inverni sono miti e soleggiati in questo arcipelago che, tra le altre isole, comprende Santorini, Mykonos, Delos, Sifnos, Kea, Naxos, Folegandros, Ios, Paros e Syros. Scopriamo insieme le più interessanti:

Mykonos

Foto Pubblico dominio di Papatrexas

Santorini è un’isola arida e rocciosa che sorge di fronte a un vulcano ancora attivo. Presenta spiagge rosse e nere e le città, situate sulle alte scogliere, offrono panorami mozzafiato e fantastici tramonti.

Naxos, meta ideale per chi è alla ricerca di un’isola tranquilla. Vanta spiagge di sabbia dorata, vero fiore all’occhiello dell’isola, e un mare di color turchese. Ma i visitatori non disegnano neppure le sue testimonianze artistiche tra cui spicca l’arco del Tempio di Apollo.

Ios è la a più divertente e pazza delle Isole Cicladi, adatta soprattutto a un turismo giovanile. Ti dà il benvenuto con le sue spiagge dorate, lo splendido villaggio in stile greco tradizionale e la sua festosa vita notturna. Ma non solo, la Chora (il villaggio costruito su una collina a picco sul Mare Egeo) è uno dei più begli esempi di architettura tradizionale greca.

– Le isole del Dodecaneso. Insieme alle Cicladi, questo arcipelago fa parte delle isole dell’Egeo meridionale. L’isola maggiore è Rodi, ma ci sono anche altre mete molto suggestive come Kos, Patmos, Karpatos, Telendos, Astipalea, Pserimos e Calimno.

– Le isole dell’Egeo settentrionale. Si affacciano sulla lingua di mare che separa la Grecia dalla Turchia. Il loro clima è temperato ed i paesaggi sorprendenti ed incontaminati. Da non perdere Lesbo, Chios, Samo, Ikaria, Limnos e Thassos.

– Creta. Una menzione speciale merita l’isola di Creta dove, oltre al mare e alle spiagge incantate, troverete siti archeologici di epoca minoica di importanza fondamentale nella storia europea e mondiale. Da non perdere Heraklion, il Capoluogo di Creta, ma anche la costa all’altezza di Sfakià e Elounda.

Creta

Foto CC-BY-SA di Lapplaender

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *